Procedura di trattamento: le cinque fasi di un nuovo sorriso

image

I punti chiave per il successo di un impianto dentale sono: una diagnosi accurata, una consulenza personalizzata e un trattamento odontoiatrico professionale.

Dopo aver raccolto le informazioni mediante radiografie della cavità orale, il dentista valuta le opzioni di trattamento ideali per il soggetto.

I punti chiave per il successo di un impianto dentale sono: una diagnosi accurata, una consulenza personalizzata e un trattamento odontoiatrico professionale.

Una quantità sufficiente di osso è il prerequisito essenziale.

Per procedere con l’impianto, è necessario che sia disponibile una quantità sufficiente di osso mascellare. In alcuni pazienti questa è insufficiente ed è necessario procedere a un aumento osseo, ad esempio quando un dente è mancante da molto tempo e ha già avuto luogo la recessione dell’osso mascellare.

Il dentista crea un “letto” adeguato nell’osso mascellare e l’impianto viene generalmente inserito in anestesia locale.

In funzione dei singoli casi, il dentista potrà decidere di inserire un restauro provvisorio sull’impianto durante la fase di guarigione.

Ciò consente al paziente di sfoggiare un sorriso dall’aspetto naturale sin dalle prime fasi del processo.

Questa fase, che può durare da sei settimane ad alcuni mesi, è necessaria per consentire all’impianto di fissarsi saldamente all’osso del paziente. Ogni caso tuttavia presenta caratteristiche uniche.

I punti di sutura vengono rimossi dopo circa una settimana. In questa fase un’accurata igiene orale diventa basilare per il successo della guarigione.

Mentre l’impianto si fonde con l’osso durante la fase di guarigione, il dentista e l’odontotecnico procedono a creare i denti personalizzati per il paziente.

Questi saranno inseriti quindi al termine della fase di guarigione.

Il restauro finale è quindi inserito sull’impianto e il paziente può sorridere, masticare e mordere il cibo come un tempo.

La speciale superficie implantare idrofila riduce significativamente il tempo di guarigione.

}